Massimo Bottura sul tetto del Mondo

L’Osteria Francescana di Massimo Bottura è il miglio ristorante al Mondo del 2016

Massimo Bottura ce l’ha fatta, è il numero uno dei World’s 50 Best Restaurants del 2016.
Il 13 giugno al Cipriani Wall Street di New York si è svolta la premiazione dei The World’s 50 Best Restaurants 2016 e dopo tante fatiche un italiano è riuscito nell’impresa con il suo ristorante “l’Osteria Francescana di Modena”. Per la prima volta la cucina mollecolare spagnola passa in secondo piano.

La “50 Best” è nata nel 2002 dalla rivista inglese Restaurant, e in pochi anni si è confermata una delle classifiche di ristoranti internazionali più famose e discusse. La giuria di è composta da circa 1000 critici gastronomici, chef e professionisti dell’industria alimentare.

Nella classifica ci sono anche altri italiani:

Per maggiori info vi invito alla lettura del sito ufficiale di World’s 50 Best Resaurants

l_5216_Massimo-Bottura-50-Best

Cosa mangiamo e beviamo durante gli europei di calcio 2016

Gli europei scelgono di guardare i Campionati Europei UEFA 2016 restando a casa con i familiari.
Secondo uno studio Tiendeo, l’81% degli europei guarderà le partite di Euro 2016 da casa e il  71% lo farà con la propria famiglia.
Snack salati e bibite saranno i prodotti più consumati durante le partite e sorpassano la birra.

Cibi più consumati durante le partiteGiugno 2016. Tiendeo, il portale leader di votantini e offerte online ha condotto un sondaggio tra i suoi utenti per capire come gli europei seguiranno le partite di calcio di Euro 2016, che ha preso il via Venerdì 10 Giugno con Francia-Romania.
I risultati indicano che l’81% degli intervistati ha dichiarato che guarderà la maggior parte degli incontri a casa, mentre il 19% seguirà l’evento in un bar o al pub. L’85% di essi ha confermato che sarà davanti alla televisione “tradizionale”, mentre l’11% aproffitterà della Smart TV e solo il 4% seguirà le partite da uno smartphone e/o computer o laptop.
I risultati evidenziano inoltre che il 71% dei tifosi europei sarà accompagnato dai propri familiari, mentre il 19% guarderà i match con gli amici ed una piccola minoranza (10%) sarà sola.
Snack salati (come patatine o noccioline) guidano la classifica dei cibi che verranno consumati durante le partite con il 66% delle scelte, seguiti da snack fatti in casa o veri e propri pasti (43%). Il 13% degli intervistati opterà invece per consegna a domicilio o takeaway.
Sul fronte dei consumi di cibo e bevande è sorprendente notare che la birra non sarà la bevanda più consumata durante l’evento, scelta dal 48% degli intervistati. Il 73% consumerà per lo più analcolici, come bibite o acqua.

Bevande più consumate durante UEFA Euro 2016

Latte dai piselli?

Fonte: startupitalia.eu

Ripple Foods è una startup nata in California che produce il latte dai piselli.
I due ragazzi di Ripple Foods hanno trovato il modo per non far rinuciare, alle persone intolleranti, di bere il latte.
La startup ha già ottenuto 13,6 milioni di dollari da investitori ed il lorto prodotto è già sul mercato.

Perchè i piselli?

I piselli contengono in abbondanza vitamine K, B1, C, manganese, fibre, rame, fosforo e altri nutrienti.
Il latte ottenuto sarebbe libero da glutine e lattosio, quindi perfetto per i vegani e per chi soffre di intolleranze alimentari.
Inoltre è povero  di grassi saturi tanto da averne 9 volte in meno rispetto alle alternative sul mercato. In poche parole non avrebbe rivali tra gli altri prodotti come quello di soia, mandorla e cocco

Il latte sa di zuppa di piselli?

No e avrebbe il 96% in meno di acqua rispetto al latte di soia, quindi la sua produzione gioverebbe anche all’ambiente.

Per maggiorni informazioni consultate il sito ufficiale ripplefoods.com

Latte_Piselli